MODICA – PATERNO’ 3-2. Incredibile al “Caitina” da 0-2 a 3-2 in pochi minuti….

Mascara eOpoku foto Anicito
MODICA: Limone, Sammito, Andrea Buscema (84’ Sabellini), Damiano Buscema, Pianese, Cassibba (46’ Ravalli), Sella, Valerio (89’ Iabichella), Okolie, Filicetti, Porto. All.: Luca Filicetti.
PATERNO’: Polessi, Isaia, Marguglio, Sangiorgio, Carbonaro, Semprevivo, Virgillito (89’ Musumeci), Cordisco, Opoku (74’ Trotta), Sinatra, Calamato (84’ Gatto). All.: Franco Pannitteri.
ARBITRO: Piero Cumbo di Agrigento. Assistenti: Vincenzo Donzello e Diego Daquino di Siracusa.
RETI: 21’ Opoku, 44’ Cordisco, 69’ Andrea Buscema, 81’ Filicetti (rig.), 89’ Sella
NOTE: giornata soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni, spettatori circa trecento, partita vietata ai tifosi ospiti, senza nessuna apparente motivo. Calci d’angolo 2. Ammoniti Sammito, Polessi, Isaia, Semprevivo e Opoku. Espulso Sella all’89’ per doppia ammonizione. Recuperi:1’ pt, 5’ st.

MODICA 12 ottobre. Una partita stregata, incredibile, difficile da descrivere e raccontare, perché racconta di una squadra che nel giro di pochi minuti, si trasforma da magnifico ed avvincente Dr. Jekill, a terribile e inguardabile Mr Hyde. E’ questo il Paternò visto a Modica, una squadra che per oltre un’ora ha dettato legge, si è portata in vantaggio di due reti, per poi perdere miseramente per 3-2 allo scadere. Che dire? Come spiegare, tale metamorfosi? Partiamo dall’inizio, cioè dalle cose belle. Il Paternò gioca con qualità, fin dal primo minuto pressa i modicani, Opoku è il terminale offensivo ideale, capace di farsi valere là davanti. Il Paternò pressa, Sinatra è ispirato, già al 2’ Calamato potrebbe andare in gol, ma viene anticipato. E’ poi il turno di Opoku, ma l’attaccante ghanese non trova il gol. Al 21’ Paternò in vantaggio. Calamato recupera un bel pallone sulla sinistra, passa a Cordisco, il quale si libera di un giocatore e lascia partire un magnifico cross per Opoku, l’attaccante in scivolata anticipa Pianese e trova l’angolino basso, dove Limone non può arrivare. Il Modica tenta una vana reazione, ma è il Paternò a dettare legge. Al 44’ Opoku conquista una punizione, Cordisco si presenta sulla palla e lascia partire una traiettoria imprendibile per Limone. Paternò chiude la prima frazione in paradiso, Modica all’inferno. La ripresa inizia con un Modica arrembante, ma è il Paternò a sfiorare il gol con Marguglio al 51’, quando sfiora il palo, quindi i rossazzurri tengono bene, quando al 69’ arriva l’imponderabile. Sugli sviluppi di una rimessa laterale, la difesa etnea respinge male, la palla arriva ad Andrea Buscema, che peraltro colpisce male, la sfera spunta dinnanzi a Polessi, e come il classico dei “gollonzi” alla mai dire gol, s’insacca sotto le braccia del portierone paternese, tradito da una deviazione. Il Paternò ha l’occasione per ristabilire le distanze al 75’, quando Sinatra si libera di Pianese, quindi pesca Trotta al centro dell’area, ma l’attaccante a tu per tu con Limone, spreca miseramente, tirando addosso al portiere. Il Modica tira un sospiro di sollievo ed all’81’ pareggia. Sugli sviluppi di una punizione di Filicetti, ancora una volta la difesa respinge male, ne deriva un batti e ribatti, con la sfera che viene smorzata involontariamente con un braccio da un difensore paternese. L’arbitro, pare che non aspettasse altro e senza indugi assegna un rigore, molto, ma molto generoso. Dal dischetto Filicetti pareggia. Il Paternò è in bambola ed all’89’ capitola, su una palla innocua sulla sinistra, Porto effettua un bel recupero, immediato cross per Sella, che anticipa tutti e mette la sfera alle spalle di Polessi. E’ incredibile quello che è accaduto in 15 minuti a Modica, ma soprattutto, c’è molto, ma molto da discutere sulla gestione della gara e del risultato per il Paternò, che ancora una volta perde punti con una prestazione da “polli”. Per il Modica una vittoria insperata, nonostante la prestazione di squadra assolutamente inferiore al Paternò.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...