Paternò – Milazzo 1-2. Vergogna, l’arbitro regala la vittoria al Milazzo.

Di Dio salva il risultato su Opoku

(Opoku calcia a botta sicura, ma Di Dio compie il miracolo – © Foto Anicito – riproduzione riservata)

PATERNO’: Polessi, Calamato, Marguglio, Sangiorgio, Carbonaro, Semprevivo, Isaia (73’ Musumeci), Cordisco (67’ Genoese), Opoku, Trotta, Russo (59’ Virgillito). All.: Franco Pannitteri.
MILAZZO: Di Dio, Calderone, Gualdi, Ciccone (84’ Bella), Dall’Oglio, Parisi, Salmeri, Alosi, D’Anna, (58’ Dama), Camarda, Venuti. All.: Lorenzo Alacqua.
ARBITRO: Daniele Virgilio di Trapani.
ASSISTENTI: Sanacore – Aiuto di Trapani.
RETI: 15’ Trotta, 60’ e 76’ (rig.) Dama.
NOTE: 500 spettatori, giornata serena e campo in buone condizioni. Espulsi: al 69’ l’allenatore del Paternò, Pannitteri per proteste. Al 74’ Sangiorgio per doppia ammonizione, al 75’ Carbonaro per fallo in area di rigore. Ammoniti: Opoku, Cordisco e Trotta per il Paternò. Camarda, Parisi e Salmeri per il Milazzo. Angoli: 4-2 per gli ospiti. Recuperi: pt 0’, st 5’.

PATERNO’ 2 novembre. Ci sono due partite da commentare al “Falcone-Borsellino” di Paternò, quella tra i padroni di casa ed il Milazzo, vinta dagli ospiti grazie alla doppietta di Peppe Dama e quella tra il Paternò e l’arbitro, protagonista assoluto di un match incredibile, dove ha praticamente permesso agli ospiti di portare a casa l’intera posta in palio. Arbitraggio dunque che definire scandaloso, è più che un complimento, perché ha condizionato il punteggio, fino alla vittoria degli ospiti. Attenzione però, tanto di cappello al Milazzo, che sua disputato la sua onesta partita, che ha giocato con determinazione, e non si è arresa nonostante lo svantaggio subito, ma nella vittoria a Paternò, c’è lo zampino dell’arbitro, il quale ha oltremodo penalizzato i padroni di casa. Pronti, via ed il Milazzo è pericoloso al 7’ con Calderone, ma Polessi gli chiude lo specchio della porta. Il Paternò risponde con il possente attaccante di colore, Opoku, che se ne approfitta dell’errore di Dall’Oglio a centrocampo per conquistare palla, quindi fugge sulla fascia e mette al centro un bel pallone per Trotta, che di testa batte Di Dio, per il vantaggio dei locali. Al 21’ Paternò vicino al raddoppio con Cordisco, ma la punizione calciata dal centrocampista etneo, finisce fuori di un soffio. Al 29’ angolo di Camarda, Venuti stacca di testa, ma spedisce la palla fuori, quindi al 33’ è lo stesso Camarda a provarci su calcio di punizione, ma Polessi è strepitoso, togliendo la palla dal sette. Nella ripresa, il Milazzo va alla ricerca del pareggio, ed al 60’ lo trova con Dama, che appena entrato, devia in gol la punizione di Camarda. Il Paternò risponde in velocità con Trotta che serve Opoku, Gualdi ingenuamente lo stende, ma l’arbitro incredibilmente lascia proseguire, non assegnando il penalty. Il personalissimo show del direttore di gara continua al 74’ con l’espulsione di Sangiorgio, inventandosi un fallo a centrocampo, ma lo zenit lo raggiunge al 75’, quando si inventa un rigore per il Milazzo. Secondo il signor Virgilio di Trapani infatti, Dama viene colpito da uno schiaffo in area del Paternò da Carbonaro, assegnando così rigore ed espulsione. Dama, poco dopo si riprende e dal dischetto batte Polessi. Il Paternò in 9 uomini tenta il tutto per tutti, ed al 91’ ha l’occasionissima per pareggiare, quando Marguglio pesca Opoku al centro dell’area, tiro a botta sicura, su cui Di Dio compie il miracolo, deviando la palla da pochi metri in corner. Il Paternò perde e lo fa questa volta senza demeriti, ma giocare 14 contro 9 è difficile per tutti, che lo dicano i signori della Lega e degli arbitri che il Paternò e la sua presidente non gli stanno a genio, risparmieremmo tempo e denaro per un gioco che diventa sempre più marcio!

(Nella sezione gallery le foto del Match  – © Foto Anicito riproduzione riservata)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...