Coppa Italia: Paternò-Milazzo 1-2. L’arbitro e il guardalinee negano il pareggio al Paternò

il gol di trotta contro il milazzo in coppa  trotta

(Il gol messo a segno da Trotta su rigore e lo stesso Pasquale Trotta – © Foto Anicito – riproduzione riservata)

PATERNO’: Meo, Calamato, Isaia (83’ Consalvo), Gatto (65’ Musumeci), Genoese, Tornatore, Garrasi, Russo E. (34’ Virgillito), Opoku, Sinatra, Trotta. All.:Franco Pannitteri.
MILAZZO: Di Dio, Gualdi, Bella (50’ Ciccone), Russo A., Dall’Oglio, Impalà (46’ Isgrò), D’Anna, Dama, Camarda Venuti (87’ Costa). All.: Lorenzo Alacqua.
ARBITRO: Marco Gullotta di Siracusa. Assistenti: Tiralongo – Gulizia.
RETI: 59’ Ciccone, 79’ Dama, 81’ Trotta (rig.).
NOTE: Pochi spettatori, campo in discrete condizioni., temperatura mite. Ammoniti: Opoku tra i locali, Isgrò per gli ospiti. Angoli: 6-5 per il Milazzo. Recuperi: pt 2’, st 3’.

PATERNO’ 12 novembre. Cambia la competizione, ma non cambia il risultato. A distanza di 10 giorni si tornano a incontrare Paternò e Milazzo al “Falcone-Borsellino”, ed ancora una volta finisce con il punteggio di 2-1 per i mamertini, anche se non venute meno le proteste ed il rammarico dei paternesi nei confronti della terna arbitrale, rea di non aver assegnato un plateale calcio di rigore al Paternò sul 2-1 per gli ospiti e di aver annullato, sempre ai paternesi il gol del pareggio al 92’. Partita strana, quella giocata in questo tiepido pomeriggio di novembre, le due squadre infatti hanno giochicchiato per un’ora, cercando di non farsi male più del dovuto. Peraltro il Paternò si presentava con la novità di alcuni giocatori svincolatisi dal Misterbianco, ma al tempo stesso, rinunciava spontaneamente ad altre pedine, mettendole fuori rosa. Il Milazzo dei giovani cambia marcia nella ripresa, quando al 59’ il neoentrato Ciccone, se ne approfitta di un errore di Isaia, entra in area di gran lena, e con un poderoso tiro beffa Meo. Il Paternò reagisce, ma è Dama (già castigatore dei rossazzurri 10 giorni fa) a chiudere i conti, questa volta con un gol di grande classe, tiro dal limite, che si piazza all’incrocio, dove Meo non può arrivare. Ecco che si sveglia il Paternò. Un minuto dopo all’81’ Calamato mette la freccia su Isgrò, il quale lo stende in area. Per l’arbitro è rigore, che Trotta dal dischetto non sbaglia. Quindi all’85’ Sinatra imbecca Virgillito in area, a tu per tu con Di Dio, viene fermato fallosamente, ma l’arbitro questa volta non assegna il penalty. Quindi al 92’ mischia in area mamertina, Genoese di testa insacca, ma il guardalinee ravvede un fuorigioco che manda su tutte le furie i rossazzurri. Il Milazzo espugna il “Falcone-Borsellino” e con questo punteggio, vede le semifinali, mentre per il Paternò, serve un’impresa al ritorno.

(Nella sezione gallery alcune foto del match – © Foto Salvatore Anicito – riproduzione riservata)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...