SCORDIA – PATERNO’ 4-0. Troppo forte lo Scordia per il Paternò dei giovani.

Oliveri

(Nunzio Oliveri ex della partita)

SCORDIA: Fagone Pulice, Crisafulli, Tarantino, Privitera, Castiglia, Bertolo, Messina (66’ Russo A.), Zumbo, Ousmane, Cocimano (55’ Bellino), Rametta (81’ Scalone). All.: Natale Serafino.
PATERNO’: Polessi, Isaia, Ricceri, Lo Verde, Cannavò, Tornatore, Oliveri, Virgillito (51’ Rinaldi), Scariolo (72’ Vinciullo), Faye, Russo S. (66’ Furnari). All.: Franco Pannitteri.
ARBITRO: Francesco Davide Bonaccorso di Catania. Assistenti: Blanco di Acireale (CT), Rizzo di Enna.
RETI: 31’ e 40’ Rametta, 42’ Cocimano, 69’ Ousmane.
NOTE: 500 spettatori, terreno in ottime condizioni, tempo nuvoloso. Ammoniti: Oliveri per il Paternò, Messina e Castiglia per lo Scordia. Angoli: 8-0 per i padroni di casa. Recuperi: pt 1’, st 4’.

SCORDIA (CT) 18 gennaio 2015 – Il risultato non si discute, è fin troppo eloquente la forza dello Scordia, la loro voglia di crederci fino alla fine e di sfruttare al meglio le assenze del Paternò, per un risultato più meritato. Il Paternò dal canto suo era andato a Scordia per giocarsi la propria onesta partita, conscia delle sue debolezze, dei suoi limiti e delle assenze che avrebbero sicuramente pesato sull’andamento del match. E dire che i primi 30’ erano passati lisci, con uno Scordia che attaccava ma non pungeva, fino a quando arriva quell’episodio, quell’errore che cambia il match. Ma andando indietro, segnaliamo al 17’ la grande parata di Polessi su Privitera, quindi al 22’ l’occasione del Paternò con Virgillito, sugli sviluppi di una punizione di Oliveri, deviata da Scariolo, che al centro dell’area, perde tempo, permettendo così ai difensori scordiensi di recuperare e sventare il pericoloso. Ecco che al 31’, prima Cannavò è miracoloso su Cocimano, quindi poco dopo sugli sviluppi di una rimessa laterale, Cocimano mette al centro, Tornatore è lento nel rinvio, Rametta ne approfitta e batte Polessi. Per il Paternò cala il sipario, al 40’ Rametta si libera di Cannavò con un sombrero, quindi batte Polessi. Al 42’ invece è pregevole la finezza di Ousmane, che con un colpo di tacco libera Cocimano al tiro, botta all’incrocio su cui Polessi non può fare nulla. Nella ripresa i ritmi calano, al 62’ Ousmane ci prova da distanza ravvicinata, ma Polessi para in grande stile, quindi al 69’ Ricceri sbaglia l’appoggio indietro per Polessi, Ousmane ne approfitta e con un colpo di punta sigla il poker. Il Paternò si vede con Rinaldi, che prima trova Scariolo al 72’, ma il tiro dell’attaccante è totalmente sbilenco, quindi all’80’ è bravo a servire Oliveri, ma l’esterno tira da troppo lontano e per Fagone Pulice, la parata è abbastanza agevole. Potremmo finire qui, ma ci troviamo in dovere di segnalare il gesto censurabile dei tifosi del Paternò, che a fine gara hanno preteso che i giocatori si sfilassero le maglie, in quanto indegni di indossarla…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...