PATERNO’ – ACIREALE 0-1. I granata ringraziano l’arbitro, per il rigore gentilmente concesso…

Fallo di Ricca su Santangelo foto Anicito

(Scariolo anticipato da Ricca – © Foto Anicito riproduzione riservata)

PATERNO’: Polessi, Isaia, Ricceri (52’ Rinaldi), Lo Verde (78’ Virgillito), Genoese, Tornatore, Oliveri (57’ Cannavò), Santangelo, Scariolo, Faye, Corallo. All.: Franco Pannitteri.
ACIREALE: Romano (66’ Scirè), Pardo, Maimone, Truglio, Cocuzza, Ricca, Cantarella (66’ Arcoria), Messina, Frittitta, Sinatra, Godino (74’ Barberi). All.: Tommaso Zanghi (Ricca Squalificato).
ARBITRO: Massimo Abagnale di Parma. Assistenti: Tomaso (ME) – Calderone (Barcellona P.G.).
RETE: 19’ Messina (rig.).
NOTE: 400 spettatori, trasferta vietata ai sostenitori ospiti. Terreno in pessime condizioni. Ammoniti: Faye, Lo Verde, Scariolo e Polessi per il Paternò. Sinatra, Cantarella e Frittitta per l’Acireale. Angoli: 2-2. Recuperi: pt 1’, st 4’.

PATERNO’ – Ci può stare di perdere una partita e soprattutto di perderla quando si gioca male e si propone poco, ma perdere con l’aiutino dell’arbitro è davvero inaccettabile. Non è mai bello additare i direttori di gara, ma in questo un bell’imbusto di Parma, è giunto a Paternò per fare da protagonista, inventandosi si sana pianta un rigore, assolutamente inesistente, che ha permesso all’Acireale di segnare e di espugnare Paternò. Da premettere, questo è solo un episodio di una gara che sarebbe finita 0-0, senza vincitori e ne vinti e che non avrebbe dato chance a nessuna recriminazione. Effettivamente l’Acireale occupa i piani alti della classifica con una squadra che non fa gioco e che non segna, ma è aiutata dalla classe arbitrale, tanto che in 3 domeniche ha usufruito di 2 rigori e salvata dall’arbitro contro lo Scordia, annullando ai rossazzurri un gol regolarissimo. Ma non è solo per demerito o merito degli altri che oggi abbiamo perso. Dov’era quella squadra ammirata contro il Modica? Dov’era quella reazione d’orgoglio che ha lanciato i rossazzurri verso prestazioni lodevoli? Dov’era l’attacco? Fermo restando che il centrocampo accusava gli acciacchi fisici dei due mediani, ma in avanti chi li deve fare i gol? Mister 2 all’ora, oppure dobbiamo sperare anche noi, di capitare in un arbitro che ci regali un penalty, come è capitato all’Acireale? C’è bisogno di un chiaro esame di coscienza, e certa gente dovrebbe finirla di fare i capricci e di avere continui “mal di pancia”, la salvezza non si ottiene così, ma mettendosi alle spalle tutto e tutti! A livello di cronaca è inutile parlare di una partita che ha visto praticamente poche azioni e pochi tiri in porta, però al 18’ ecco l’invenzione del genio parmigiano col fischietto. Sinatra entra in area e si lascia cadere, l’arbitro senza esitazione vede un presunto tocco di Faye, che invece non lo ha neanche sfiorato. Vane sono le proteste, l’Acireale ringrazia e con Messina segna il gol vittoria. Il Paternò tenta una reazione, ma al 27’ è Godino a mettere i brividi alla difesa rossazzurra con una acrobatica rovesciata, all’apparenza innocua, che finisce sul palo esterno. Al 36’ Corallo per Genoese, il difensore colpisce di testa, Ricca tocca in area con un braccio, ma incredibilmente l’arbitro lascia continuare, tra la disperazione dei giocatori etnei. Al 41’ occasionissima per il Paternò, Scariolo sbaglia tiro, la sfera arriva a Oliveri che deve solamente appoggiarla in gol, ma perde tempo e si lascia rimontare. Nella ripresa il Paternò insiste, ma non è quello di sempre, per lo più si tratta di azioni episodiche, con Rinaldi e Corallo, che scheggia la traversa. All’83’ Rinaldi serve a Scariolo la palla del pareggio, ma l’attaccante arriva in ritardo. Ultimi sussulti con l’Acireale, che prima con Sinatra e poi con Frittitta, colpiscono due pali, ma ormai la frittata è fatta e questo derby si conclude con la vittoria degli ospiti, targata Abagnale di Parma.

(Nella sezione gallery le foto del match – © Foto Anicito riproduzione riservata)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...