Vittoria – Paternò 0-1 sospesa per Rissa. Scariolo segna, il Paternò domina, ma poi negli spogliatoi i giocatori vengono aggrediti e l’arbitro sospende la partita per rissa.

Giocatori 4

(Tornatore a sinistra e Cannavò – © Foto Anicito)

VITTORIA: Mancari, Aliano, Commentatore, Catania, De Vito, Sgambato, Manuello(29’ Guglielmino), De Guido, Marchionni, Esposito, Santarpia. All.: Seby Catania.
PATERNO’: Polessi, Genoese, Isaia, Lo Verde, Cannavò, Tornatore, Oliveri, Santangelo, Scariolo, Virgillito, Rinaldi. All.: Franco Pannitteri
ARBITRO:
Claudio Iapichino di Siracusa. Assistenti: Palla e Picciolo di Catania.
RETE:
9’ Scariolo.
NOTE:
Partita sospesa alla fine del primo tempo per rissa a seguito di una aggressione subita dai giocatori del Paternò. Ammonito: Esposito. Angoli: 3-2 per i locali. Recuperi: pt 2’.

VITTORIA (RG) 22 marzo – Non è sport, non è calcio e soprattutto non è questo il risultato che si voleva portare da Vittoria. Il Paternò forte e concentrato dei propri mezzi, scende in campo con la consapevolezza che i 3 punti potrebbero significare la salvezza matematica, il Vittoria è invece all’ultima spiaggia. Il Paternò parte bene, anzi benissimo, al 2’ la punizione di Oliveri è sfiorata da Cannavò, la difesa vittoriese si salva in extremis, ma già al 9’ il Paternò passa. Fallo laterale di Genoese, che viene spizzato di testa da Santangelo, Scariolo sottoporta batte Mancari per il meritato vantaggio paternese. I rossazzurri vanno bene, sono padroni del campo, hanno con Rinaldi la palla del ko, ma il giovane attaccante viene atterrato in area, l’arbitro lascia proseguire. Il Vittoria tenta una reazione, ma i suoi attacchi sono sterili e ben controllati. Al 16’ Esposito prova il tiro, ma è sbilenco e finisce fuori. E’ quindi il turno di Scariolo, che entra in area, salta in dribbling due avversari, quindi viene steso platealmente da De Vito, ma incredibilmente l’arbitro non fischia e lascia proseguire. Il Vittoria si vede con una punizione di Catania, ma Polessi vola sulla sua sinistra, deviandola in corner. Sembra, apparentemente tutto tranquillo, tranne qualche screzio di Esposito, sembra che si potrà assistere ad un secondo tempo tranquillo, e soprattutto la vittoria sembra davvero alla portata del Paternò. Ecco che avviene lo scandalo: Finisce il primo tempo, le squadre attraversano il sottopassaggio, quando l’allenatore-giocatore del Vittoria Seby Catania dice qualcosa a Genoese, nel frattempo arriva Esposito che da dietro scaglia un pugno in direzione della nuca di Genoese. Tornatore accortosi dell’episodio, si gira a guardare, ma viene altresì spinto da Esposito giù dalle scale, perdendo l’equilibrio e cadendo giù per terra. A questo punto arrivano 5-6 giocatori del Vittoria, tra cui lo stesso Esposito, De Guido, Sgambato e Commendatore, che prendono letteralmente a calci e pugni Tornatore, colpendolo più volte alla testa, al costato e nella zona dorsale e sacrale della schiena. Lo stesso Esposito sferra un pugno al sessantasettenne aiuto Magazziniere Alfio Sinatra, quindi si dilegua. Da premettere che l’arbitro, signor Claudio Iapichino di Siracusa, ha davvero visto poco o nulla dell’episodio, mentre è il guardalinee Picciolo ad aver attentamente visto tutto. Tornatore è trasportato d’urgenza all’ospedale, stesso discorso per l’aiuto magazziniere, mentre l’arbitro senza aver capito l’entità dell’accaduto decide in un primo tempo di espellere 4 giocatori per parte, quindi dopo aver appurato, che la partita 7 contro 7 si sarebbe giocata lo stesso, decide di espellere ulteriori 3 giocatori per parte, ma di tutto ciò non si conosce la realtà di quanto scritto, dato che l’arbitro si rifiuta di consegnare le veline ai dirigenti delle due squadre. Vergogna, è davvero scandaloso tutto quello è avvenuto a Vittoria, le partite si vincono sul campo e non con le minacce e le aggressioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...